I nuovi strumenti di comunicazione rendono indispensabile ideare un approccio innovativo per le ricerche di mercato, che sfruttando le potenzialità interattive del Digital, dia vita a nuove forme di contatto e relazione con gli utenti, si tratta di un processo sistemico che affianca, arricchendole, le metodologie più tradizionali.

Quali sono i benefici?

  • Utilizzo di strumenti e approcci innovativi per rompere lo schema classico e favorire empatia con il contatto
  • Attraverso l’interattività, le domande dirette diventano stimolo: si può rilevare il comportamento spontaneo attraverso l’analisi delle scelte manifestate dagli utenti e non solo attraverso le dichiarazioni (razionalmente) fornite
  • L’utilizzo di mobile devices ed il gioco aumentano il livello di enjoyment: una leva di coinvolgimento che può favorire uno sviluppo a lungo termine della rilevazione. La gratificazione dello strumento tende a stimolare anche la partecipazione spontanea degli utenti.
  • Migliora il costo-beneficio nell’ampliamento numerico della base campionaria di indagine

 

Gli strumenti utilizzati:

  • Interactive video – si tratta di un approccio estremamente innovativo per la rilevazione della Customer Experience e la rilevazione delle aspettative/priorità dell’utente. Consente di analizzare  il comportamento istintivo del campione grazie ad una sorta di «cartone animato» che rende semplice e piacevole il momento dell’intervista, trasformandolo in un’esperienza interattiva e straordinaria
  • Gamification survey – si tratta di applicazioni online compatibili con smartphone e tablet che propongono all’utente una sequenza di VISUAL: immagini accompagnate da testi. L’utente può scorrere i Visual con lo swipe e per ogni Visual esprimere il proprio punto di vista attraverso il rating delle “stelline”, un sistema iconografico intuitivo ed istintivo
  • Real Time Verbatim – è l’utilizzo di tecnologie VOCAL per la trascrizione in tempo reale delle risposte verbali raccolte. Consente di ridurre la durata media d’intervista, ridurre eventuali distorsioni involontarie date dalla sintesi dell’intervistatore, elaborare i verbatim con software di analisi semantica che in tal modo possono analizzare le reali espressioni usate dagli intervistati.