Call us +39 (081) 580.22.66

Nella classifica mondiale della qualità vita delle persone anziane stilata da Global Age Watch l’Italia è al 27esimo posto. Il nostro Paese si piazza dopo Cile, Slovenia, Uruguay e Argentina. La Svezia si aggiudica invece il primo posto come nazione più “ageing-friendly” della Terra, con pensioni e welfare generosi, trasporti affidabili e forte senso della comunità, seguono la Norvegia e la Germania.

Obiettivo della classifica è consentire ai governi di tutto il mondo di avere parametri da poter prendere a riferimento al fine di misurare il successo delle politiche per gli anziani.

La classifica è realizzata raccogliendo e pesando quattro indicatori di valutazione: la sicurezza del reddito, la salute, il lavoro e la formazione, le condizioni ambientali.

Sulla sicurezza del reddito, ad esempio, l’Italia fa meglio di Svezia e Germania, scalando la classifica fino ad arrivare al 6° posto, risultato in gran parte dovuto alla valutazione del risparmio e della proprietà dell’abitazione. Sulla salute, invece, l’Italia si colloca in 15esima posizione. Gli indicatori che determinano invece un arretramento della posizione del nostro paese sono l’istruzione (62esima posizione) e le condizioni ambientali (53esima posizione), indicatori sui quali sarebbe opportuno riflettere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *