Call us +39 (081) 580.22.66
Una strategia vincente per il lancio di nuovi prodotti si basa su quattro regole.

Nell’arco di un anno, il 76% dei lanci di nuovi prodotti di largo consumo immessi sui principali mercati europei fallisce, non raggiungendo le 10mila unità di pezzi venduti. Tre su quattro spariscono dagli scaffali dei retailer, generando perdite stimate in milioni di euro. E’ quanto emerge da un recente studio basato sull’analisi di 12.000 casi di lancio di prodotti di largo consumo in Europa tra il 2011 ed il 2013.

Durata delle vendite per il lancio di nuovi prodotti di largo consumo in Europa  tra il 2011 e il 2013.
Lancio nuovi prodotti in Europa: vendite

Eppure le industrie potrebbero ribaltare questa situazione cambiando il loro approccio all’innovazione.
Lo studio identifica, infatti, quattro regole base comuni a ogni tipologia di lancio di successo:

  1. Individuare la giusta innovazionescoprire le motivazioni dei consumatori: perché le persone non fanno uso di una certa categoria di prodotto? Cosa spinge all’acquisto i consumatori di quella tipologia di prodotto, quali sono i disagi, i compromessi? Dove nasce la disaffezione?
  2. Conferire all’innovazione i giusti prerequisitiil prodotto deve rispondere a una vera esigenza del mercato, deve essere differenziato e di qualità superiore a ciò che già è in commercio; l’approccio dell’azienda deve potere individuare quegli elementi ritenuti innovativi ma deboli prima del lancio del prodotto, per evitare probabili rischi di fallimento;
  3. Scegliere la strategia di lancio giustal’attività di marketing deve essere creativa, così da risultare originale e convincente sul tipo di innovazione apportata;
  4. Creare il giusto team di collaboratoriil successo dipende dal legame tra tutti coloro che sono coinvolti nell’ideazione del nuovo prodotto, dalle funzioni più strategiche a quelle più operative

L’innovazione di prodotto è quindi alla portata di ogni azienda, al di là del fatto che il brand sia importante o meno, locale o internazionale o che la categoria di appartenenza sia in crescita o no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *